Browsing Category

Salato

Salato

Scialatielli con crema di zucchine, fiori di zucca e tartare di gamberi rossi

Il concetto di viaggio turistico, inteso come arricchimento del proprio bagaglio culturale, è ormai superato dal c.d. “turismo enogastronomico” che va dalla cultura del territorio alla vacanza esperenziale. Il tutto caratterizzato dalla presenza di momenti dedicati alla degustazione ed alla scoperta di produzioni locali, agriturismi, birrifici, cibo e vino.

Questo che vi propongo oggi – ad esempio – è un piatto che ho realizzato ispirandomi agli ultimi “pellegrinaggi” in terra Campana e Sicula.

La dedica, ovviamente, va in primis agli scialatielli, che ho preparato personalmente.

Questo tipo di pasta fresca si sposa benissimo sia con i sughi di mare, con cozze, gamberi, che con quelli di terra, come sughi con salsiccia o carne macinata e cime di rapa, oppure con i funghi.

Provate a realizzarla e fatemi sapere cosa ne pensate. Lasciate un commento nello spazio dedicato in basso al post.

Buon appetito e un bacio da Taniuccia!!!

Scialatielli con crema di zucchine, fiori di zucca e tartare di gamberi rossi

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
da Taniuccia n° persone: 4
Tempo di preparazione: 40 min. per la preparazione della pasta + 45 min. per la preparazione del piatto

Ingredienti

  • Per gli "scialatielli":
  • - 400 gr di farina di semola rimacinata di grano duro;
  • - 170 ml di latte;
  • - 10 gr di olio e.v.o. (1 cucchiaio circa);
  • - 30 gr di pecorino,
  • - 1 uovo.
  • Per il condimento:
  • - 2 zucchine medie;
  • - 5 fiori di zucca (o fiorilli);
  • - 1 cipollotto fresco;
  • - 400 gr di gamberi rossi (freschissimi);
  • - 50 gr di olio e.v.o. (5 cucchiai circa);
  • - menta;
  • - sale;
  • - pepe nero;
  • - 1 limone;
  • - 1 o 2 lime (a seconda della grandezza).

Preparazione

1

Preparaimo dapprima gli scialatielli. Versate in una ciotola la farina, aggiungete un uovo sbattuto precedentemente, mescolate con la forchetta e poi incorporate anche il pecorino grattugiato. Versate a filo il latte, e cominciate ad impastare a mano.

2

Aggiungete l'olio e finite di impastare su di una spianatoia infarinata. Impastate per circa 10 minuti, finché non avrete ottenuto un panetto morbido e omogeneo. Rivestitelo con la pellicola e riponete in frigo per almeno mezz'ora, in modo che si rassodi la pasta. Dopodiché sistemate il panetto sulla spianatoia infarinata, dividetelo a metà e cominciate a stendere la pasta con il matterello.

3

La sfoglia dovrà avere uno spessore di circa 5 mm. A questo punto, piegate le estremità verso il centro, prima di tagliare la sfoglia. Tagliate con un coltello dalla lama liscia, ricavando delle striscioline di pasta di 1 cm, e poi srotolatele. Una volta ricavati i vostri scialatielli, spolverizzateli con la semola e distanziateli per bene prima di cuocerli.

4

Procedete adesso con la pulizia e la marinatura dei gamberi. Questa operazione andrà fatta per tempo.

5

Eliminate le teste ed il carapace dei gamberi ricavando le codette. Quando il prodotto è freschissimo, normalmente, il midollino viene via da solo staccando la testa. Ad ogni modo, se ciò non avvenisse, rimuovetelo con uno stuzzicadenti. Conservate gli scarti e congelateli. Vi serviranno per realizzare un'ottima bisque (o fumetto di pesce).

6

Tagliate le codette grossolanamente - in piccoli pezzi - con un coltello e ponetele in una pirofila di vetro, aggiungete delle foglioline di menta, una spolverata di pepe, un pizzico di sale e con un microplane (grattugia) grattugiate la scorza di mezzo limone. Versate a filo un cucchiaio colmo di olio e.v.o. e coprite con la pellicola per alimenti così da conservare gli umori rilasciati dai crostacei. Ponete il tutto in frigo per circa un'ora.

7

Realizzeremo ora la salsa di zucchine. Lavatele e mondatele. Tagliatele nel senso della lunghezza ricavandone solo le parti esterne ed eliminate quella centrale del torsolo (contenente i semi). Tagliate ulteriormente le zucchine. In un'ampia padella mettete a soffriggere con un po' di olio (circa due cucchiai) il cipolotto tritato finemente e aggiungete le zucchine. Salate e pepate . Fate cuocere per una decina di minuti. Versate le zucchine in un bicchiere (per frullatore) e frullate con un minipimer ad immersione. Aggiungete qualche foglia di menta. Continuando a frullare versate l'olio a filo. Se dovesse risultare troppo densa aggiungete un bicchiere di acqua calda o se preferite del brodo vegetale. Versate la salsa nella padella in cui avete cotto le zucchine e tenetela da parte.

8

Adesso effettaute un'attenta e delicata pulizia dei fiorilli, che consiste nell'eliminazione delle escrescenze, dello stelo e del pistillo. Questa operazione sarà tanto più semplice quanto più freschi saranno i fiori di zucca. Prendete i fiori, uno alla volta, e staccate le escrescenze laterali, alla base del fiore stesso. Tagliate il gambo alla base. Aprite delicatamente il fiore ed eliminate il pistillo. Sciacquate quindi il fiore sotto l'acqua corrente, massaggiandolo delicatamente e mettetelo ad agiusciugare su un canovaccio pulito. Eliminate le parti estreme più verdi e tagliuzzateli con un coltello. Conditeli leggermente con un pizzico di sale e un goccio di olio. Mescolate ben bene e teneteli da parte.

9

Cuocetete gli scialatielli li in acqua bollente salata per circa 5 minuti. Conservate un po' di acqua di cottura...potrà servirvi quando salterete la pasta, indispensabile alla fine del processo per legare condimento e pasta.

10

Versate quindi la pasta, ancora al dente, nella padella con la salsa. Ultimate la cottura della pasta a fuoco dolce. Aggiungete, se del caso, come già detto in precedenza, un po' di acqua di cottura ed un filo di olio. Mescolate il tutto per bene e passate ad impiattare.

11

Mettete la pasta nelle vostre fondine. Aggiungete i fiori di zucca ed infine i gamberi rossi (che dovranno essere a temperatura ambiente). Ultimate i piatti grattugiando (generosamente) la scorza del lime.

12

Non vi resterà che servire la pasta ancora calda.

Note

IL VINO: vi consiglio vivamente di degustare questo piatto con un vino bianco frizzante come Il Mare Mosso della cantina vinicola Torrevento di Corato (BA). Il Maremosso ha gusto fresco e lievemente acidulo che ben si addice ad un vino da aperitivo e per accompagnare piatti a base di pesce e frutti di mare. Perfetto servito freddissimo nelle calde giornate estive.

Salato/ Veloci

La carbonara di zia Lella

Ultimamente mi capita di trovare, ovunque, sul web ricette della carbonara…con rivisitazioni più o meno ardite.

Insomma, una passione virale che invade i social. E come se non bastasse il 6 aprile hanno deciso di celebrare la “Carbonara day”, uno dei piatti Italiani più cucinati ed amati al mondo.

La mia è una delle ricette di mia zia Raffaella per tutti a Roma “Lella”, dove lei ha vissuto per una vita. A differenza delle altre preparazioni – in questa – le uova sono cotte…vi eviterà così il problema di reperire uova freschissime e, non da ultimo, contaminazioni da salmonella.

Inoltre, questo espediente vi permetterà di ottenere quella cremosità che invidiate quando vedete le foto di questo magnifico piatto.

Buon appetito e un bacio da Taniuccia.

La carbonara di zia Lella

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
da Taniuccia n° persone: 4
Tempo di preparazione: 25 min.

Note

IL VINO: vi consiglio di abbinare questo piatto ad un vino bianco come il Vermentino di Gallura DOCG 2016 - Solianu - Tenuta Matteu della Vitivinicola Ledda di Bonnanaro (SS). È un vino intenso, fresco e persistente dal colore giallo paglierino, con riflessi dorati e dal potente profumo ampio con sentori fruttati, floreali e minerali, che si fondono nella freschezza della persistenza gustativa.

Salato

Cozze ripiene

  • Vedi anche il video: Come pulire le cozze.

    Cozze ripiene

    1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 4,67 out of 5)
    Loading...
    da Taniuccia n° persone: 4
    Tempo di preparazione: 1 h

    Note

    IL VINO: abbinate questo piatto ad un vino bianco come il Soliànu - Vermentino di Gallura DOCG 2016 - Tenuta Matteu dell'Azienda vitivinicola Ledda di Bonnanaro (SS). È un vino intenso, fresco e persistente dal colore giallo paglierino, con riflessi dorati e dal potente profumo ampio con sentori fruttati, floreali e minerali, che si fondono nella freschezza della persistenza gustativa.

Per bambini/ Salato/ Veloci

Involtini di melanzane

Ecco una ricetta che vi risolverà una cena organizzata all’ultimo momento o come spesso faccio io la propongo alla mia famiglia  come piatto unico o perché no portarla al mare invece del solito panino!

La melanzana si sa è il top preparata (almeno secondo me) nella versione parmigiana (io mi commuovo mentre la mangio) ma per non accendere il forno e per prepararla anche in versione leggera vi suggerisco di provare questa ricetta che  è veloce e super buona….cosa aspettate correte a comprare gli ingredienti!!!

Lasciate un commento in basso al post nello spazio dedicato se le provate.

Buona giornata e alla prossima.

Involtini di melanzana

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
da Taniuccia n° persone: 6
Tempo di preparazione: 1 h

Ingredienti

  • - 2 melanzane grandi;
  • - 3 scatolette di tonno sott'olio da 80 gr;
  • - 30 gr di formaggio pecorino grattugiato;
  • - 30 gr di pangrattato;
  • - 3 cucchiaio di olio di oliva;
  • - 2 cucchiai di capperi;
  • - sale q.b.;
  • - prezzemolo e basilico tritati q.b.;
  • - aceto di mele q.b..

Preparazione

1

Lavate e affettate nel senso della lunghezza le melanzane di uno spessore di circa 5 mm.

2

Grigliatele, salatele leggermente e mettete da parte.

3

In un mixer frullate il tonno (sgocciolato), un cucchiaio di capperi, il formaggio, il pangrattato e l'olio.

4

Dovete ottenere un composto morbido ed omogeneo.

5

Disponete le fette di melanzana su un piano e distribuite il composto frullato, ponendolo ad una estremità.

6

Arrotolate la melanzana formando l'involtino.

7

Sistemate in una pirofila e condite con olio, prezzemolo e basilico, un cucchiaio di capperi ed una spruzzata di aceto.

8

Coprite con pellicola e conservate in frigo.

Salato

Le crocchette di Wanduccia

Eh sì…questa è la ricetta della mia mamma…la mitica signora Wanda…famosissima perché realizzava dolci e non solo a dir poco strepitosi.

Queste crocchette molto semplici hanno una particolarità…non si rompono mentre si friggono!!!

Infatti molte ricette riservano questa brutta sorpresa durante la cottura ma quella della mia mamma no!!!

Personalmente considero la crocchetta di patata un delizioso finger food che non dovrebbe mancare in un buffet ma anche come semplice secondo…la mia famiglia le adora!!!

Buona giornata e alla prossima.

Le crocchette di Wanduccia

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
da Taniuccia n° persone: 30 pezzi
Tempo di preparazione: 1 h

Ingredienti

  • 1 kg di patate a pasta bianca
  • 70 gr di formaggio pecorino grattugiato
  • 2 tuorli
  • Per farcire
  • 10 filetti di acciughe
  • 30 gr di capperi sciacquati
  • 50 gr di prosciutto di Praga
  • 50 gr di scarmorza affumicata a pezzetti
  • Per la panatura
  • 1 uovo intero sbattuto
  • pangrattato q.b.
  • Per friggere
  • olio di semi di arachide q.b.

Preparazione

1

Lavare e mettere in una pentola capiente le patate con la buccia e salare.

2

Lessare bene e sbucciare subito.

3

Schiacciare con l'apposito attrezzo e compattarle subito.

4

Far intiepidire.

5

Aggiungere il pecorino ed i tuorli (dovete sapere che é proprio l'albume che contiene acqua e fa rompere le crocchette).

6

Amalgamare bene l'impasto e prendere delle porzioni di 40 gr e mettere all'interno la farcia consigliata oppure lasciarle così ...semplici.

7

Man mano sistemare su vassoio rivestito di carta forno.

8

Una volta ultimato l'impasto preparare due ciotole:

9

una con l'uovo sbattuto e l'altra con il pangrattato.

10

Passare ogni crocchetta prima nell'uovo e poi nel pangrattato.

11

Scaldare in un tegame l'olio di arachidi fino a raggiungere di 160° e tuffate 4/5 crocchette alla volta.

12

Rigirare con una schiumarola per dorarle su tutti i lati e scolare su un piatto rivestito di carta assorbente.

13

Servire subito.

Per bambini/ Salato/ Veloci

Polpette di zucchine e ricotta (al forno)

Ma a Voi  fa caldo?

Io per evitare di cucinare la pasta cerco di preparare insalate ricche o piatti unici.

Noi mamme spesso dobbiamo combattere per far mangiare le verdure…soprattutto ai figli più piccini.

Allora ho pensato di fare le polpette con le zucchine e la ricotta…che dite, le gradiranno?

A casa mia sono sparite…provatele anche voi perché sono velocissime e sfiziose!!!

Realizzatele e lasciate, come sempre, un commento in basso al post nello spazio dedicato.

Un bacio grande e alla prossima!!!

Polpette di zucchine e ricotta (al forno)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
da Taniuccia n° persone: 18 pezzi
Tempo di preparazione: 45 min.

Ingredienti

  • - 3 zucchine grandi o 4 medie;
  • - 1 uovo;
  • - 2 cucchiai di parmigiano grattugiato;
  • - sale e pepe q.b.;
  • - 2 cucchiai di pangrattato;
  • - 250 gr di ricotta di mucca;
  • - menta q.b.;
  • - basilico q.b..

Preparazione

1

Lavate, pulite e grattugiate le zucchine.

2

Mettetele a scolare per almeno 15 minuti in un colino.

3

Nel frattempo in una ciotola unite l'uovo, il parmigiano, la ricotta, il sale, il pepe (facoltativo), il pangrattato e la menta ed il basilico tritati finemente.

4

Aggiungete le zucchine che avrete strizzato molto bene.

5

Amalgamate bene e se è necessario unite un poco di pangrattato.

6

Io ho usato il dosagelato per avere delle polpette uguali.

7

Ponetele su una teglia rivestita di carta forno e cuocete in forno caldo modalità ventilato a 180°C per almeno 20 minuti.

8

Servite calde.

Compleanno/ Lievitati/ Occasioni speciali/ Per bambini/ Salato

Focaccette

Attenzione attenzione …ecco le mie focaccette!

Queste mi fanno proprio impazzire perché sono morbide e gustosissime…

Io le ho impastate in mattinata utilizzando pochissimo lievito di birra fresco…e quando le ho sfornate sembravano finte tanto erano belle.

Le ho addentate chiudendo gli occhi e assaporando ogni boccone…

Provate a prepararle e se volete potete lasciarmi le vostre impressioni nei commenti.

Un abbraccio e alla prossima.

Focaccette

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
da Taniuccia n° persone: 20 pezzi
Tempo di preparazione: 5 h

Ingredienti

  • - 300 gr di farina manitoba;
  • - 300 gr di farina "00";
  • - 2 tuorli + 1 uovo intero;
  • - 80 gr di strutto o 100 gr di burro morbido;
  • - 300 gr di latte a temperatura ambiente;
  • - 1 cucchiaio di sale fino;
  • - 10 gr di lievito di birra fresco;
  • - 1 cucchiaio di zucchero;
  • - passata di pomodoro;
  • - olio e.v.o.;
  • - mozzarella q.b..

Preparazione

1

In una planetaria sciogliete nel latte il lievito e lo zucchero.

2

Unite le uova e lo strutto (o il burro morbido) e mescolate bene.

3

Aggiungete le farine ed il sale e lavorate fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

4

Fate lievitare per almeno 3 ore in un contenitore oleato e coperto con pellicola.

5

Trascorso questo tempo prendete delle porzioni da 80 gr e dando una forma tonda conditele con olio e ponete su una teglia unta e far rilievitare per un'ora.

6

Condite la passata di pomodoro con un pizzico di sale.

7

Cuocete in forno caldo a 180°C - modalità ventilato - per 15 minuti.

8

Aggiungete su ogni focaccetta pezzettini di mozzarella e rimettete in forno per 3/4 minuti fino a scioglimento.

9

Servite ben calde.