Browsing Category

Senza categoria

Senza categoria

Video promozionale

Ciao amici…sono orgogliosa di pubblicare il video promozionale che mi hanno realizzato e che sintetizza la mia grande passione per la cucina e per il mondo dei dolci in particolare. Insomma, uno spot pubblicitario che mi rappresenta a 360°.

 

Dolce/ I miei biscottini/ Senza categoria

Braccialetti

Ci sono pomeriggi in cui mi piace giocare…ehi mica agli adulti è vietato farlo!?!?
Io mi diverto a decorare biscotti…mi sistemo in cucina sul mio tavolo da lavoro con tutti gli attrezzi possibili ed allora mi sento al settimo cielo.
Immaginate per un attimo…per realizzarli uso la mia inseparabile lampada con lente di ingrandimento (devono sembrare veri), sì sì…proprio quella che si usa per i lavori di precisione, perché le perline sono piccine piccine.
Credetemi, quando ho finito il lavoro non vedevo l’ora di regalarli alle mie amiche per vedere l’espressioni dei loro visi.
Eh si, sembrano proprio perle vere…invece sono soltanto di zucchero.
Troppo carini soprattutto con il ciondolo personalizzato…il tutto, ovviamente, impreziosito dalle fantastiche scatole regalo realizzate dalla mia cara amica Mattia :):):)

Compleanno/ Dolce/ Per bambini/ Senza categoria

Super Torta Pan di Stelle

Tutti ci addormentiamo e svegliamo con un pensiero fisso in mente che può andare dal ricordarci di aver chiuso o meno casa, scritto sulla nostra agenda tutte le commissioni da fare durante la giornata, fino ad obbligarci di fare quella telefonata importante che rimandiamo da giorni…

Io oltre a queste piccole quotidiane accortezze mi domando sempre cosa posso preparare di originale e gustoso per la mia famiglia e vi confesso che per trovare la giusta risposta ascolto molto le voglie dei miei figli, che ammetto vizio un po’ con dei dolci “super” come questa Super Torta Pan di Stelle, richiesta dal più grande per una merenda davvero STELLARE.

Super Torta Pan di Stelle

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
da Taniuccia n° persone: 8
Tempo di preparazione: 3 h

Ingredienti

  • Per una stampo da 22 cm di diametro con cerniera:
  • - 400 gr di biscotti pan di stelle;
  • - 350 gr di nutella;
  • - 500 ml di panna fresca;
  • - 59 gr di zucchero a velo;
  • - 100 ml di latte a temperatura ambiente;
  • - 1 tazzina di caffè;
  • - cacao amaro.
  • Per decorare:
  • - "stelle" di pasta di zucchero.

Preparazione

1

Ritagliate un disco dorato e mettetelo sul fondo dello stampo.

2

Montate la panna con lo zucchero a velo sino a renderla soda e gonfia.

3

Inzuppate i biscotti nel latte con il caffè e coprite tutto il fondo dello stampo (cercate di non lasciare spazi).

4

Sciogliete la nutella a bagnomaria cosi sarà più liquida e si spalmerà meglio su tutta la superficie del dolce.

5

Mettete uno stato generoso di panna e poi ancora i biscotti inzuppati.

6

Fate almeno tre strati e finite con la panna.

7

Mettete a rassodare in frigo per almeno 3 ore.

8

Sformate la torta dallo stampo con delicatezza e cospargete di cacao amaro.

9

Mettete lungo tutta la circonferenza i biscotti e decorate con stelle in pasta di zucchero.

Senza categoria

Come pulire le cozze

Tra i frutti di mare di mare più popolari ci sono i ricci di mare e le cozze. Anche questi, noi baresi, li mangiamo crudi.

E sì..avete capito bene! La maggior parte di noi ha ormai svilupato gli anticorpi. Fanno parte del nostro retaggio culturale-gastronomico. La cozza è il mitilo (non starete pensando ad altro spero!), dal corpo carnoso bianco giallastro se maschio e rosso mattone se femmina.

La coltivazione avviene in molte città marinare italiane, ma è nel mare di Taranto che risplende tutta la sacralità ed il provvido mistero della natura. Habemus la cozza nera tarantina…ultimamente un pò bistrattata.

Questo video all’apparenza può sembrare una stupidaggine ma di fatto così non è…se ci pensate bene, come mi è capitato di vedere (in TV), ci sono chef che non sanno compiere quest’operazione che richiede soltanto molta pratica ma che è estremamente facile.

Vi diranno che le cozze vanno aperte sul fuoco perchè la cottura, specialmente se lunga, ammazza tutti i batteri…bla bla bla. Specialmente se lunga? Cosa odone le mie orecchie…ma così le cozze diventeranno delle cozzine, dure e insipide!

Io ritengo che le cozze aperte a crudo abbiano un sapore unico e più delicato. Inoltre, potrete verifcare visivamente eventuali impurità nel liquido di vegetazione e/o alterazioni della sua colorazione (che raccoglierete, per poi filtarlo accuratamente con un setaccio – colino/passino – a maglie strette) e non rischierete, così, di rovinare il vostro bel sughetto buttando le cozze direttamente in padella.

Gli unici consigli che mi sento di darvi, per poterle mangiarle senza rischiare, sono di:

  • comprare il prodotto in supermercati o negozi di fiducia che rispettino la cosiddetta catena del freddo e che sia presente il marchio CE sulla confezione ovvero in pescherie che abbiano gli impianti di depurazione certificati (e qui a Bari ce ne sono a iosa);
  • verificare l’integrità delle valve che non devono presentare opacità ed all’apertura deve fuoriuscire acqua incolore e non torbida;
  • eliminare, durante la fase del lavaggio, tutte le tracce di sabbia, le formazioni calcaree (i famosi “denti di cane”) e ogni ulteriore residuo;
  • eliminare quei molluschi che anche a seguito della cottura non si aprono.

Evitate però di farvele aprire dal pescivendolo con l’apposita macchina che, rigirando i molluschi in un cestello, tipo lavatrice, consente, attraverso lo sfregamento, una pulizia più completa. Questo sistema è un po’ troppo invasivo, tende a rompere i gusci e, dal momento che elimina il bisso, provoca la morte della cozza entro poco tempo. Ovviamente va evitata tale pratica specialmente se non riuscirete ad utilizzare le cozze entro il più breve tempo possibile…cotte o crude che siano.

Escludendo questa possibilità, vi lascio l’ultimo prezioso consiglio (a dire il vero ce ne sarebbero tanti altri ancora), altrimenti corro il rischio che non vediate il video…dopo averle accuratamete lavate potrete conservare le cozze in frigorifero coperte con un panno o un asciugamano inumidito per massimo due giorni.

Meh…adesso vedetevi il video!!!