Salato

Pacote con crema di piselli e battuto di gamberi rosso

Per realizzare questo piatto ero un po’ indecisa sul tipo di pasta da utilizzare.

Di recente ho scoperto, proprio dietro casa mia, un negozietto di alimentari che si chiama La Bottega e che vende alcuni prodotti d’eccellenza. Tra questi la pasta trentina del Pastificio Felicetti.

Non vi nascondo che da quando l’ho provata non riesco più a farne a meno.

E come si dice…dietro una grande pasta c’è sempre un grande piatto. O no?!

Ho deciso così di prendere il formato “Pacote” della linea “Il Cappelli”, prodotta con l’omonimo grano – “cocciuto” come lo definisce il Pastificio – duro coltivato, con metodo biologico, proprio nella mia amata Puglia ed in particolare sulla Murgia.

“E’ un grande formato che resta ancora elegante nel gesto di contenuta dimensione del cilindro: la saggezza dello spessore e la forma ad anello sono un irresistibile richiamo per i condimenti con un risultato appetitoso.”

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
da Taniuccia n° persone: 4
Tempo di preparazione: 1: 20 minuti

Ingredienti

  • - 320 gr di pasta (Pacote)
  • PER LA CREMA DI PISELLI
  • - 150 gr di piselli freschi;
  • - porro;
  • - 1 patata piccola;
  • - un mazzetto di menta fresca;
  • - 50 gr di parmigiano reggiano grattugiato (facoltativo);
  • - olio extravergine d'oliva q.b.;
  • - sale q.b.;
  • PER I GAMBERI ROSSI
  • - 600 gr di gamberi rossi freschissimi;
  • - 1 lime;
  • - olio e.v.o. q.b.;
  • - sale q.b.;
  • - pepe q.b.;
  • - qualche rametto di timo limoncino;
  • - pepe bianco q.b..
  • PER LA DECORAZIONE
  • - alcuni gamberi interi;
  • - zest di limone;
  • - alcuni pisellini interi;
  • - fiori eduli (pansè).

Preparazione

1

Prima di preparare la crema di piselli procediamo con la marinatura dei gamberi. Eliminate le teste ed il carapace dei gamberi ricavando le codette. Quando il prodotto è freschissimo, normalmente, il midollino viene via da solo staccando la testa. Ad ogni modo, se ciò non avvenisse rimuovetelo con uno stuzzicadenti. Conservate qualche gambero integro per la decorazione finale.

2

Aprite le codette a libretto (se preferite o, in alternativa, se questa operazione vi sembra assai ardua lasciatele intere) e disponetele su un foglio di "carta forno" leggermente unto di olio. Ultimata l'operazione sfogliate il timo, spolverate con il pepe ed un pò di sale e con un microplane (dai se non ce l'avete andrà bene anche una semplice grattugia) grattuggiate la scorza di un lime. Versate a filo un pò di olio e.v.o. e ricoprite con un altro foglio di "carta forno", così da preservare e raccogliere gli umori dei crostacei. Con un batticarne, passate delicatamente la superfice del foglio di "carta forno", senza imprimervi alcuna forza (altrimenti sfibrerebbe la polpa dei gamberi) e conservate il tutto in frigo per circa un'ora.

3

Adesso siete pronte per preparare la crema di piselli. Per prima cosa, sbucciate la patata e tagliatela a cubetti che metterete in una coppetta con un bicchiere abbondante di acqua.

4

In una padella mettete un filo di olio e.v.o. in cui farete soffriggere delicatamente il porro. Aggiungete i pisellini e fate cuocere a fuoco moderato per circa 10 minuti. Versate all'interno la patata con tutta l'acqua (l'amido che avrà rilasciato vi servirà come addensante per ottenere una crema consistente). Continuate la cottura per altri 15 minuti. Salate e pepate. Non lavate la padella che vi servirà per ripassare la pasta...utilizzerete così gli zuccheri rimasti sul fondo.

5

Inserite il tutto in un capiente bicchiere, aggiungete le foglie di menta, frullate con il minipimer fino ad ottenere una crema. Regolate la consistenza aggiungendo, se del caso, un po' di acqua calda. Passate la crema con un colino e versatela nella padella che avete precedentemente utilizzato.

6

In una pentola cuocete la pasta con abbondante acqua salata. Prelevate un po' di acqua di cottura che vi servirà per ripassare la pasta. Scolate la pasta al dente e versatela nella padella.

7

Saltate la pasta, se occorre - e dovesse risultare asciutta - aggiungete un po' di acqua di cottura, ed aggiungete a fuoco spento un filo d'olio e.v.o..

8

Impiattate e decorate con i gamberi interi, qualche pisellino, le zest di limone (che conferiranno ulteriore freschezza alla crema di piselli) e, infine, i fiori eduli che conferiranno una maggior cromia al piatto (credetemi niente più!).

Note

Vi do un'alterativa per la marinatura delle codette dei gamberi al posto della buccia del limone grattugiato. Comprate qualche rizoma di zenzero. Sbucciatelo e mettetelo a bollire in un pentolino con dell'acqua per circa una 30na di minuti. Una volta spento il fuoco, lasciatelo ancora in infusione fino a quando il liquido non si sarà raffreddato. Eliminate lo zenzero e mettete il liquido ottenuto in un contenitore spray. A questo punto non dovrete fare altro che spruzzare un po' del vostro infuso di zenzero sui gamberi. Attenzione però a non esagerare perché la nota piccante e leggermente amaricata potrebbe rovinare i vostri gamberi.

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

Scrivi un commento