Salato/ Veloci

Risotto con zucca pancetta e olive taggiasche

La zucca è davvero un ingrediente che si presta in moltissime ricette sia salate che dolci.

Oggi ho preparato un risotto davvero molto buono.

La ricetta come sempre è semplice e dal gusto sincero…come dico io!

Lasciate un commento a margine del post.

Buon pranzo e alla prossima.

Risotto con zucca pancetta e olive taggiasche

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
da Taniuccia n° persone: 4
Tempo di preparazione: 40 min.

Ingredienti

  • - 300 gr di zucca gialla sbucciata e fatta a pezzetti;
  • - 50 gr di pancetta affumicata fatta a dadini;
  • - 50 gr di olive taggiasche o nere;
  • - 1 lt di brodo vegetale;
  • - 1 cipolla di media grandezza;
  • - 350 gr di riso carnaroli;
  • - olio q.b.;
  • - 25 gr di burro;
  • - parmigiano q.b..
  • - sale e pepe q.b.

Preparazione

1

In una pentola fate imbiondire metà della cipolla con l'olio e poi aggiungere la pancetta. Unire poi la zucca fatta a dadini con un poco di brodo caldo. Aggiungete anche le olive; cuocete per circa 10 minuti e mettete da parte.

2

In un'altra pentola fate tostare il riso con un po' di burro e la cipolla e, quando la cipolla sarà imbrunita, sfumate col vino bianco. Aggiungete un mestolo di brodo e portare a cottura aggiungendo brodo man mano che il riso si asciuga. Cuocere mescolando continuamente per circa 13 minuti. Aggiungere, 5 minuti prima della fine della cottura, il composto con la zucca precedentemente preparato. Aggiustate, se del caso, con un pizzico di sale e spolverizzate il pepe appena macinato.

3

Quando il risotto è pronto, toglietelo dal fuoco e lasciatelo riposare (è proprio in questo momento che si deposita tutta la parte cremosa). Adesso, mantecatelo con burro freddo di frigorifero e formaggio grattugiato, rimestando con energia.

4

Impiattate e servite ancora caldo.

Note

IL VINO: vi consiglio di abbinare questo piatto gustoso e dai profumi intensi con un classico dei vini bianchi Italiani...il Fiano di Avellino DOCG dell'Azienda vinicola Mastroberardino di Atripalda (AV). ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- I MIEI CONSIGLI: se tenuta in un ambiente scuro, fresco e asciutto, la zucca può conservarsi anche per tutto l’inverno. Una volta aperta, tende invece a disidratarsi e potremo tenerla in frigo solo alcuni giorni. Una buona alternativa è congelarla, in particolare se prima appena bollita.

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

Scrivi un commento