Browsing Tag:

latte

Dolce/ Per bambini/ Veloci

Tarallini dolci al cacao

Eccomi…buongiorno a tutti!!!

Come state? Siete pronti alla «fase 2»?

Io mi auguro davvero che pian pianino si possa tornare alla vita di prima anche con le mascherine in piena estate.

Visto che adoro condividere con voi le ricette semplici..quelle da fare con i vostri figli (forse perchè per diversi anni ho tenuto corsi di cucina ai bambini) oggi vi lascio la ricetta per preparare i tarallini dolci al cacao.

E’ una preparazione veloce, divertente e adatta alla prima colazione…non vi dico mio figlio Andrea come li ha graditi inzuppati nel latte senza lattosio.

Provate e scrivetemi i vostri commenti.

Tarallini dolci al cacao

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
da Taniuccia n° persone: 50 pezzi
Tempo di preparazione: 1 h

Ingredienti

  • - 500 gr farina "00"
  • - 2 uova;
  • - 200 gr di zucchero semolato;
  • - 25 gr di cacao setacciato;
  • - 1 cucchiaino di lievito per dolci;
  • - 80 gr di olio di semi (io ho utlizzato quello di mais);
  • - 100 gr di latte a temperatura ambiente;
  • - vanillina;
  • - 1 pizzico di sale.
  • Per decorare:
  • - zucchero semolato q.b..

Preparazione

1

In una ciotola capiente versate la farina, il cacao, lo zucchero, il pizzico del sale, il lievito per dolci e la vanillina (setacciateli tutti).

2

Poi unite le uova, l'olio ed il latte.

3

Mescolate con un cucchiaio e dopo versate su un piano leggermente infarinato per ottenere un composto sodo.

4

Prendete delle piccole porzioni e fate dei serpentelli che chiuderete formando un tarallino.

5

Passatelo solo su un lato in una ciotola con dello zucchero semolato e ponete su una teglia rivestita di carta forno.

6

Cuocete in forno caldo modalità statico a 180°C per 15/20 minuti oppure ventilato a 170°C per 20 minuti.

7

Conservate in una scatola di latta o un contenitore a chiusura ermetica.

Dolce/ Occasioni speciali

Pastiera Napoletana

Cucinare ai tempi del coranavirus?

Secondo me ci ricorderemo di questi giorni per tanti motivi…dei mancati abbracci, delle file per fare la spesa, della distanza da tenere tra la gente…non so voi ma il mio elenco delle cose che mi mancano è lunghissimo.

Molti di voi si sono distratti cucinando cose che mai avrebbe immaginato…tipo il pane (che da sempre è il mio pallino).

Io da sempre trascorro gran parte della mia giornata in cucina ma durante la quarantena manca poco che dormo vicino al mio magico forno.

Oggi vi voglio fare una sorpresa, vi regalo la mia ricetta per preparare sua maestà la «Pastiera Napoletana».

Ognuno ha la sua versione io per esempio non amo i canditi quindi non li ho aggiunti…ma nulla toglie che la potete variare secondo i vostri gusti.

Pastiera Napoletana

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
da Taniuccia n° persone: 10
Tempo di preparazione: 2h

Ingredienti

  • Per uno stampo di alluminio diametro 30 cm
  • Per la pasta frolla:
  • - 330 gr di farina "00";
  • - 165 gr di burro morbido;
  • - 130 gr di zucchero;
  • - 1 uovo medio + 1 tuorlo;
  • - mezzo cucchiano di lievito per dolci;
  • - scorza grattugiata di un limone.
  • Per la crema di ricotta:
  • - 400 gr di ricotta di pecora ben sgocciolata ed asciutta (vaccina se preferite);
  • - 320 gr di zucchero;
  • - 3 uova medie + 2 tuorli;
  • - una punta di cucchiaino di cannella (facoltativo);
  • - 1 fialetta di fiori di arancio;
  • - 100 gr di canditi a pezzetti.
  • Per la preparazione del grano:
  • - 300 gr di grano precotto;
  • - 200 gr di latte intero;
  • - la buccia di un limone;
  • - la buccia di un'arancia;
  • - 30 gr di burro.

Preparazione

1

Per prima cosa preparate la pasta frolla che dovrà riposare in frigo tutta la notte quindi vi consiglio di farla il giorno prima.

2

Lavorate il burro con lo zucchero, unite poi le uova e la scorza grattugiata del limone.

3

Aggiungete infine la farina ed il lievito ed impastate fino ad ottenere un panetto compatto.

4

Avvolgetelo in una pellicola per alimenti e ponetelo in frigo.

5

Il giorno dopo...

6

cuocete in tegame antiaderente il grano, con il burro, il latte e le scorze degli agrumi che dopo la cottura eliminerete.

7

Mi raccomando girate continuamente utilizzando un cucchiaio di legno.

8

Vedrete che si addenserà dopo 20 minuti.

9

Lasciate raffreddare completamente in una ciotola di vetro.

10

A parte preparate la ricotta che avrete fatto sgocciolare bene e setacciatela ottenendo un composto liscio.

11

Aggiungete lo zucchero e mescolate bene, poi unite una alla volta le uova ed i tuorli.

12

Unite la cannella (facolativo), la fialetta di fiori d'arancio, i canditi sminuzzati (facolativo) e per ultimo il composto del grano ormai raffreddato.

13

Il composto va mescolato bene.

14

Stendete la pasta frolla (mettete da parte una porzione per realizzare le strisce decorative) e rivestite una teglia imburrata ed infarinata.

15

Bucherellate bene il fondo con i rebbi di una forchetta per evitare che in cottura si gonfi.

16

Versate il ripieno preparato e con la frolla restante ricavate le strisce.

17

Cuocete in forno caldo a 150°C modalità statico per 70 minuti posizionando la teglia nella parte medio bassa del forno.

18

Trascorso il tempo aumentate la temperatura a 180°C e cuocete per almeno altri 30 minuti.

19

La pastiera deve essere dorata.

20

Spegnete e lasciatela per 30 minuti in forno con lo sportello socchiuso.

21

Lasciatela raffreddare completamente prima di toglierla dallo stampo.

 

Dolce/ Veloci

La torta di mele di nonna Tina

Ieri pomeriggio volevo mettere in ordine alcune ricette che da tempo dovevo trascrivere sul mio prezioso quadernetto.

Perché, non se se capita anche a voi,  un po’ per mancanza di tempo e un po’ per il disordine, quando arriva il momento di cercare una ricetta da preparare, non la si trova….ufff… quanto non mi piace perdere qualcosa!!!

… ma ad un certo punto è saltato fuori  un foglietto  con la grafia di nonna Tina con su scritto “Torta di mele”.

Mamma mia quanto mi piace…e a casa mia non rimane assolutamente neanche una briciola quando la preparo !!!

Chissà perché questo dolce fa subito” casa” invade l’atmosfera con il suo profumo unico.

Beh avevo proprio delle belle mele gialle ( se volete potete utilizzare sia le Golden  che le Renetta) e  senza perdere un attimo mi sono messa a preparare questa semplice e deliziosa Torta.

Condivido come sempre la ricetta ed i miei consigli per realizzarla.

La torta di mele di nonna Tina

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
da Taniuccia n° persone: 8
Tempo di preparazione: 90 minuti

Ingredienti

  • Per uno stampo da 20 o da 22 cm di diametro
  • 280 gr di farina 00
  • 150 gr di zucchero semolato
  • 3 uova a temperatura ambiente
  • 150 ml di latte a temperatura ambiente
  • 3 mele
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • scorza grattugiata e succo di un limone non trattato
  • Per decorare
  • zucchero a velo

Preparazione

1

Lavate bene un limone, grattugiate la scorza, ricavate il succo e filtratelo per eliminare eventuali semi.

2

Sbucciate le mele e fatele a cubetti piccoli.

3

Irrorate con il succo di limone ed unite un cucchiaio di zucchero preso dal totale e la scorza del limone.

4

Coprite con pellicola e fate insaporire per alcuni minuti.

5

In una ciotola montate sino ad ottenere un composto chiaro e gonfio i tuorli con lo zucchero restante.

6

Aggiungete il latte ed unite la farina e il lievito setacciati.

7

Montate gli albumi a neve ed inseriteli con una spatola nel composto preparato in precedenza … mi raccomando mescolate delicatamente dal basso verso l'alto.

8

Ottenuto un impasto omogeneo e senza grumi versate le mele ed il succo,

9

Imburrate ed infarinate uno stampo e spolverate dello zucchero a velo prima di infornare (servirà a creare la crosticina) e cuocete a 170°C modalità ventilato per almeno 45 minuti.

10

Fate la prova stecchino soprattutto al centro della torta,.

11

Sfornate e quando si è ormai intiepidita spolverate con altro zucchero a velo,

Dolce/ Lievitati/ Per bambini

Ciambelle fritte

Ebbene sì! io di ciambelle fritte ne mangerei a volontà.

Voi riuscireste a resistere a non dare un morso?

Sono un dolce adatto in ogni momento della giornata ma vanno rigorosamente mangiate quando sono ancora calde….mamma mia che buone!!!

La ricetta è semplice ma per renderle soffici bisognerà dare tutto il tempo necessario all’impasto di lievitare per bene.

Saranno buone anche il giorno successivo se le conserverete in un contenitore ermetico.

Se desiderate si possono preparare anche al forno ma non vi aspettate lo stesso risultato perché è la frittura a conferire la morbidezza.

Provatele e se vi sono piaciute scrivete nei commenti.

Ciambelle fritte

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
da Taniuccia n° persone: 25 pezzi
Tempo di preparazione: 4 h

Ingredienti

  • - 300 gr di farina "00";
  • - 300 gr di farina Manitoba;
  • - 2 uova medie;
  • - 250 ml di latte tiepido;
  • - mezzo cubetto di lievito di birra;
  • - 100 gr di zucchero;
  • - la scorza grattugiata di un limone non trattato;
  • - 1 bustina di vanillina;
  • - 60 gr di burro morbido;
  • - 1 pizzico di sale.
  • Per friggere:
  • - olio di arachidi.
  • Per decorare:
  • - zucchero semolato.

Preparazione

1

In un robot da cucina o in una planetaria mescolate lo zucchero il lievito ed il latte.

2

Poi unite le farine setacciate, la scorza del limone, la vanillina, le uova, il burro morbido, il sale e fate lavorare fino ad ottenere un impasto omogeneo ed elastico (deve staccarsi dalle pareti).

3

Al termine, lavoratelo sul piano di lavoro leggermente infarinato per qualche minuto.

4

Ponete a lievitare in un ciotola - unta di olio - e coprite con pellicola (fino al raddoppio - almeno 2 ore).

5

Nel frattempo ritagliate la carta forno in tanti quadrati di 10 cm (almeno 25 pz) che vi serviranno per far lievitare le ciambelle per poi friggerle.

6

Al termine prendete l'impasto e stendetelo con un matterello su un piano, aiutandovi con un po' di farina, fino ad uno spessore di mezzo centimetro.

7

Con l'apposito attrezzo per ciambelle della "tescoma" o con una tagliapasta tondo del diametro di 7 cm e con uno più piccolo per fare il buco date le forme e ponete ognuna sulla carta forno ritagliata in precedenza.

8

Coprite con pellicola e fate lievitare ancora per almeno 45 minuti (per questa operazione io utilizzo il forno spento con la sola luce di servizio accesa).

9

Quando le ciambelle avranno raddoppiato il loro volume immergetele (con la carta forno) nell'olio caldo a 170°C.

10

Potrete eliminare subito con una pinza la carta forno.

11

Rigirate di tanto in tanto fino a farle gonfiare e farle dorare da entrambi i lati.

12

Mettete su un vassoio con carta assorbente per far eliminare l'olio in eccesso e subito passatele in una ciotola con lo zucchero semolato.

 

Lievitati

Danubio Soffice

(lievitati morbidi)

Ecco il mio ideale di merenda e non dite che non vi piace!!!

Il Danubio con lo yogurt è il lievitato che adoro in assoluto.

Nella mia ricetta ho utilizzato lo yogurt bianco – non dolce – ma se preferite una versione più golosa potete usare lo yogurt alla vaniglia.

Mi piace consigliarvi questa  ricetta perchè non ho inserito né olio né burro….quindi il risultato sarà una preparazione light!

Se la provate…lasciate un commento nello spazio riservato.

Un bacio e alla prossima.

Danubio Soffice

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
da Taniuccia n° persone: 8
Tempo di preparazione: 4 h

Ingredienti

  • - 300 gr di farina Manitoba;
  • - 250 gr di farina "00";
  • - 250 gr di yogurt bianco (versione salata) o alla vaniglia (versione dolce);
  • - 50 gr di zucchero;
  • - 1 uovo;
  • - 10 gr di sale;
  • - 100 ml latte;
  • - mezzo cubetto di lievito di birra.
  • Per spennellare:
  • - latte.
  • Fine cottura:
  • - burro fuso da spennellare.

Preparazione

1

Nella ciotola della planetaria o in un robot da cucina, sciogliete nel latte lo zucchero e il lievito di birra.

2

Unite le farina setacciate e lo yogurt.

3

Aggiungete l'uovo ed il sale.

4

Nel caso in cui l'impasto dovesse risultare appiccicoso unite poca farina.

5

Lavorate su un piano di lavoro a mano per pochi minuti fino a renderlo liscio ed elastico.

6

Mettete l'impasto a lievitare in un contenitore, oleato e coperto con la pellicola, all'interno del forno spento ma con luce accesa fino al raddoppio del suo volume.

7

Trascorso il tempo prendete delle porzioni da 70 gr e fate delle palline.

8

Imburrate uno stampo a cerniera del diametro di 26 cm e rivestite il fondo con carta forno.

9

Disponete le palline distanti tra loro, spennellate con il latte ed infine copritele con la pellicola.

10

Fate rilievitare fino al raddoppio del volume.

11

Cuocete in forno caldo (nella parte bassa) modalità statico a 180°C per almeno 30 minuti e comunque fino a doratura.

12

Il mio segreto per ottenere lievitati morbidi è di mettere durante la cottura una ciotola in acciaio con dell'acqua sul fondo del forno.

13

Appena sfornato spennellate con il burro fuso per rendere lucido il Danubio.

 

 

Dolce/ Per bambini/ Veloci

Merendine con latte di mandorla

Buongiorno, come state …tutto bene?

Vi piacciono le merendine? Io adoro quelle fatte in casa !!!

Sono fantastiche da pucciare nel latte…

Pensate, che quando le preparo, le sistemo sulla mia alzatina e aspetto il verdetto della mia famiglia.

Se spariscono in giornata vuol dire che riporto sul mio libricino delle ricette tutto quanto e magari in alto a destra scrivo il voto.

Queste sono con il latte di mandorla…quello che di solito si usa in estate per dissetarci magari con qualche cubetto di ghiaccio…io ci ho aggiunto la granella di zucchero…(fa molto merendina).

Provate a realizzarle e lasciate un commento nello spazio dedicato in basso al post. Grazieee!!!

Vi abbraccio e alla prossima.

Merendine al latte di mandorla

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
da Taniuccia n° persone: 12 pezzi
Tempo di preparazione: 45 min.

Ingredienti

  • - 380 gr di farina "00";
  • - 200 gr di latte di mandorla;
  • - 150 gr di olio di semi di girasole;
  • - 140 gr di zucchero;
  • - 2 uova a temperatura ambiente;
  • - scorza di limone non trattato grattugiata;
  • - mezza fialetta di aroma di mandorla (facoltativo);
  • - una bustina di lievito per dolci.
  • Per decorare:
  • - zucchero in granella (facoltativo).

Preparazione

1

In una ciotola mescolate lo zucchero con le uova fino ad ottenere un composto gonfio e chiaro.

2

Unite l'olio di semi a filo ed il latte di mandorla.

3

Aggiungete la scorza di limone grattugiata e l'aroma di mandorla.

4

Setacciate la farina ed il lievito ed aggiungete al composto.

5

Dovete ottenere un composto omogeneo.

6

Distribuite nei pirottini sistemati su una teglia e riempite fino ai 2/3 e se volete sporgete su ognuno la granella di zucchero.

7

Cuocete in forno caldo a 180°C modalità statico per almeno 24 minuti (fino a leggera doratura).

Compleanno/ Lievitati

Panini sofficissimi

Una delle cose che più adoro preparare è il pane ed oggi vi propongo questi panini che per la loro morbidezza si sciolgono in bocca.

Io li ho realizzati nella versione “Danubio” ma voi se volete potete farli lievitare singolarmente e magari utilizzarli come panini da buffet.

In questa ricetta non ci sono uova ed è quindi indicato alle persone con intolleranze alimentari per questo ingrediente.

Nella ricetta vi ho messo anche un prezioso suggerimento per renderli belli lucidi.

Buona giornata e alla prossima.

Panini sofficissimi

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
da Taniuccia n° persone: 20 pezzi
Tempo di preparazione: 4 h 30 min.

Ingredienti

  • - 300 gr di farina "00";
  • - 200 gr di manitoba;
  • - 330 ml di latte a temperatura;
  • - 30 gr di burro morbido;
  • - 8 gr di lievito di birra fresco;
  • - 25 gr di zucchero semolato;
  • - 5 gr di sale.
  • Per lucidare i panini:
  • - 20 gr di burro fuso.

Preparazione

1

In una planetaria con il gancio mescolate il latte con il lievito e lo zucchero.

2

Unite le farine setacciate.

3

Aggiungete il sale.

4

Mentre io robot è in funzione inserite i 30 gr di burro morbido poco per volta.

5

Otterrete un impasto molto morbido. (non aggiungete altra farina).

6

Togliete il composto dal robot aiutandovi con una spatola e spolverizzate con della farina un piano di lavoro.

7

Lavorate con delicatezza piegando l'impasto ed infine ponete a lievitare per 3 ore, in una ciotola oleata e coprite con pellicola.

8

Al termine prelevate dal composto delle palline del peso di 45 gr e fatele tonde (operazione detta pirlatura).

9

Mettete a rilievitare coprendo sempre con pellicola per ancora 45 minuti in una teglia rettangolare 30x22 rivestita di carta forno.

10

In tutto otterrete 20 palline.

11

Cuocete in forno caldo a 190°C modalità ventilato per 15/20 minuti (fino a doratura).

12

SEGRETO:

13

Quando preparo i panini durante la cottura metto sempre sul fondo del forno un tegamino in acciaio con acqua calda.

14

In questo modo si va a creare umidità rendendo i panini molto morbidi.

15

Appena sfornati distribuite con un pennello in silicone il burro che avrete fatto sciogliere prima.

16

Fate raffreddare se riuscite a resistere alla tentazione e gustate.

17